Arte in SecondLife – Visioni di Nessuno Myoo

Come ti è nata l’idea di dare forma alla tua creatività in Second Life?

In realtà la scoperta di SL è stata abbastanza casuale, così come l’opportunità di provare a costruire i primi piccoli oggetti sperimentando il tool quando mi sono ritrovato per la prima volta in una sandbox…poi ho avuto la fortuna di incontrare in quella stessa sb Lion Igaly, curatore della Piramide ad INDIRE, che stava allestendo una mostra collettiva, e di ricevere da subito il suo invito ad esporre….da lì non ho più smesso di fare sculture… :°)

Quali sono le difficoltà che incontri prevalentemente nell’esecuzione dei tuoi lavori e quali le differenze?

Le differenze e le difficoltà principali nella realizzazione di alcuni dei miei lavori sono essenzialmente nelle dimensioni, riuscire ad esprimere concetti di dinamicità e ‘leggerezza’ usando migliaia di prims non è per nulla semplice soprattutto quando si ha un gusto maniacale per la cura del dettaglio come nel mio caso, ma è questo che mi diverte ed amo fare qui.

Cosa rappresenta il lavoro che hai realizzato per questa esposizione?

La piccola installazione che presenta in ArtEdLand si chiama ‘The Strange Coincidence” ed è un lavoro davvero bizzarro.

Racconta della natura ambigua di una pallottola e del suo vagare piuttosto singolare; sparata da un fucile usato per togliersi la vita, oltrepassa la parete per entrare in un’altra stanza, dove di vita, stavolta, ne salva una.

Come vedi il futuro dell’arte nel mondo virtuale di SL?

Lo vedo bene e in buona salute, nonostante le solite critiche di vecchi gufi e cornacchie che nulla hanno a che fare con l’arte virtuale, se non a chiacchiere. Se esiste un posto dove le chiacchiere possono essere sostituite dai prims questo è proprio SL, e quando succede lo trovo piuttosto triste.

Desy Magic

One Response to Arte in SecondLife – Visioni di Nessuno Myoo

Leave a Reply

Calendario
May 2018
M T W T F S S
« Oct    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031